Pagine-Gialle

Dopo il crollo di Seat Pagine Gialle, ecco l’illusione del sito gratis 

 

I commerciali di Seat Pagine Gialle hanno “battuto” negli scorsi anni le attività commerciali di tutta Italia.

Vendevano una promessa: la pubblicità su Internet, il posizionamento nei motori di ricerca.

“La carta è morta”, dicevano a ragione, “ora allo stesso prezzo poi conquistare internet”.

Così, nel giro di qualche tempo, le classifiche di Google e di Bing si sono popolate di centinaia di siti internet dai titoli infiniti: “Mario Rossi imbianchino – Tappezziere – Imbiancatura – Milano / PagineGialle.it”… e alla difficoltà di comprensione si è unita ben presto l’identicità di contenuti e di estetica con i propri concorrenti.

Nei clienti, che spesso, fino ad allora, non avevano alcuna nozione di marketing on line, si fece chiara la comprensione dell’ovvio: tanti siti, tutti uguali, tutti cari, tutti inutili.

Il sito del concorrente era uguale al proprio; cambiavano i colori, certo, e qualche immagine, ma l’impronta di Seat omologava tutto al proprio format, riducendo un’azienda, con tutta la sua storia e le sue particolarità, ad una semplice inserzionista (a prezzi carissimi).

Il Mito del sito Gratis “Fai Da Te”

Oggi le ragioni dell’offerta cambiano, si gioca sul prezzo, sullo sconto, sul discount: la tecnica rimane sempre la stessa: la catena fordista dei siti web.

Così accade che una voce virile ci sussurri dallo schermo: “Hai fatto la tua azienda da solo? Perché non fai anche il tuo sito web da solo? Gratis per i primi…”.

Il commerciale non citofona più alla porta dell’azienda, costa troppo. Fa capolino dalla TV e ci racconta che un’impresa può avere un prodotto professionale a costo zero.

“Prodotto professionale a costo zero”… come se vi dicessero che potete prendere degli occhiali di Gucci direttamente dalla vetrina senza pagare alla cassa.

Nondimeno, soprattutto in periodo di crisi, l’imprenditore italiano preferisce risparmiare sulla comunicazione on line della propria azienda che sulle vacanze estive, piuttosto che sui cerchioni del SUV… e il sito a costo zero trionfa.

Internet e il valore del lavoro

Potrà sembrare incredibile ma la professionalità di uno sviluppatore web ha un prezzo, così come quella di uno copywriter, di un sistemista, di un programmatore.

Il livello della professionalità della comunicazione della vostra azienda e dei servizi che presenterà on line dipendono da queste persone e dalla loro esperienza.

Sperare di raggiungere gli stessi risultati a costo zero è un’illusione pia, che si dissolverà ben presto, a favore dei Vostri concorrenti.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>